31 agosto 2016

Le tante iniziative di quest'estate!

L'estate 2016 volge al termine (anche se dalla temperatura non si direbbe), e penso sia ora di fare un sunto delle tante iniziative alle quali ho partecipato con l'osservatorio di Campo Catino. Oltre alle normali serate di apertura dell'osservatorio astronomico ci sono state diverse osservazioni pubbliche in vari luoghi della Ciociaria, portando sul posto un'adeguata strumentazione astronomica e ovviamente tanta, tanta voglia di fare divulgazione scientifica.


L'estate astronomica ha preso l'avvio il 1 Giugno (lo so che il solstizio inizia il 21, ma oggi non mi sento così pignolo)  con la serata Marte: in occasione della minima distanza dalla Terra del pianeta rosso, l'osservatorio è stato messo a disposizione dei visitatori per ammirarlo in tutta la sua bellezza. In questo caso l'affluenza è stata notevole, almeno 200 persone che non ci hanno dato un secondo di respiro!






Il 25 Giugno è arrivato il turno di Boville Ernica, dove in occasione della serata Romantica Ugo Tagliaferri ed io abbiamo fatto osservare ai passanti Marte, Giove e Saturno con i nostri fidati C8. Anche qui c'è stato il pienone: l'osservazione doveva finire a mezzanotte, invece siamo stati lì fino alle due di notte!


Il 23 Luglio c'è stato il primo appuntamento di "Sotto le stelle di Campo Catino", la grande manifestazione pubblica che l'osservatorio organizza ogni anno al piazzale delle piste sciistiche di Campo Catino. In questo caso però la fortuna non è stata dalla nostra parte: il cielo era quasi completamente coperto, e siamo riusciti a mostrare agli sfortunati presenti solamente Saturno.


Il 10 agosto, al bis di "Sotto le stelle di Campo Catino", il delirio: un cielo stupendo, spesso attraversato da meteore perseidi, ammirato da centinaia e centinaia di persone in fila al telescopio. Ho pubblicato un resoconto più dettagliato e altre foto qui.


Appena recuperato il sonno per le nottate del 10 e 11 agosto passate a caccia di stelle cadenti, c'è stata un'altra osservazione pubblica nei pressi di Pontecorvo, sul monte Leuci (500m circa), al museo delle Battaglie. Ugo Tagliaferri ed io, armati come sempre di C8, abbiamo mostrato ai presenti Saturno, Marte e la Luna, mentre nel museo si teneva un concerto lirico. Dalla cima della collina si vedeva tutta la Ciociaria, davvero un bel paesaggio. A Ovest, tra le nubi, si vedevano anche Giove e Venere.


 I corpi celesti che abbiamo mostrato ai presenti erano tutti a portata di mano, in una stupenda congiunzione.


Questo è uno star trail da 5 minuti, con il mio telescopio in primo piano e le surreali tracce lasciate dalle persone che si muovevano.


In tutto ciò faceva un freddo boia: per un grave errore di valutazione sono stato tutta la sera a maniche corte con un vento pauroso, ho rischiato seriamente di passare Ferragosto con la febbre!

Il lavoro dell'astrofilo è molto, molto rischioso.

Il 19 agosto, Mario Di Sora, Ugo Tagliaferri ed io siamo partiti alla volta delle montagne, più precisamente verso Arcinazzo Romano. Lì, dotati di un C6 ed il mio C8 abbiamo mostrato Marte, Saturno e poco dopo la Luna alle circa cinquanta persone che ci sono venute a trovare, che facevano avanti e indietro tra i telescopi e la conferenza che nel frattempo stava tenendo il direttore nel piccolo anfiteatro adiacente. Nella foto sotto il resto dello staff e uno sconosciuto dall'aspetto minaccioso che aiuta un ragazzo ad usare il suo telescopio.






L'ultima iniziativa di quest'estate si è svolta il 27 agosto all'agriturismo Valle Reale, nei pressi di Arpino. Un bel cielo di campagna, sotto il quale, armati del mio C8 e di un newton da 25cm, abbiamo mostrato alla gente sia oggetti del sistema solare che del profondo cielo. A rendere più interessante la serata c'era la presenza di turisti francesi e americani per i quali ho dovuto spiegare in inglese. Tutto questo condito dai versi di pecore, cavalli, asini, cani, anatre e pavoni presenti nell'agriturismo, ma tutto questo è normale amministrazione quando si fa divulgazione scientifica.




Un'estate piena di cose da fare e di soddisfazioni, che meritava un breve riassunto.

Adesso scusate ma torno a riempirmi di ansia, che il 12 ho il test d'ingresso all'università.

Nessun commento:

Posta un commento